“Un altro giro”, dopo l’Oscar ecco il remake con Leonardo DiCaprio

La trama assurda ha colpito il divo di Hollywood, spingendolo ad acquisire i diritti della pellicola

Uno dei momenti più toccanti durante la cerimonia degli Oscar che si è tenuta un paio di giorni fa, è stato senza dubbio il discorso del regista vincitore per la categoria “miglior film straniero”. Questo, proveniente dalla Danimarca, si intitola “Another Round – Druk“, ed è diretto dal giovane Thomas Vinterberg. La pellicola, prima dell’Oscar, ha riscosso moltissimo successo a livello internazionale, riuscendo ad aggiudicarsi una serie lunghissima di riconoscimenti ufficiali, soprattutto nel continente europeo. “Un altro giro” (questa la traduzione del titolo nella nostra lingua) non si è limitato al successo continentale, ma appunto è piaciuto moltissimo anche in America.

L’industria cinematografica degli USA si è infatti interessata molto al progetto di Vinterberg. Una cordata composta da Appian Way (di Leonardo DiCaprio), Endeavor Content e Makeready ne ha infatti recentemente acquistato i diritti. L’idea è dunque facilmente desumibile: presto avremo un remake di “Un altro giro” targato Hollywood. Secondo quanto riportato dai media internazionali, il regista ha scelto di vendere i diritti ad Appian Way proprio sperando in un coinvolgimento del suo fondatore, Leonardo DiCaprio.

Un sogno realizzabile

La speranza è dunque quella di vedere al più presto DiCaprio nei panni di Martin, il protagonista della storia magistralmente interpretato da Mads Mikkelsen nella versione originale danese. La trama è incredibilmente sorprendente: un gruppo di vecchi amici insegnanti decide di mettere in atto un esperimento singolare. Il consumo di alcool, secondo questi ultimi, sarebbe in qualche maniera benefico per l’organismo umano. Questo sarebbe capace infatti di allontanarci dai problemi di tutti i giorni e nel contempo di stimolare la creatività. Senza ulteriori spoiler, ci limitiamo a dire che ovviamente l’esempio portato da “Un altro giro” è del tutto frutto della fantasia.

Inizialmente abbiamo utilizzato l’aggettivo “toccante” non casualmente. Durante il suo Oscar speech infatti, Thomas Vinterberg ha ricordato una tragedia di cui è stato diretto protagonista recentemente: sua figlia Ida, diciannovenne, ha perso la vita in un incidente. Il regista ha dedicato alla sua memoria il riconoscimento. Siamo certi che anche il remake americano di “Un altro giro”, dove presumibilmente vedremo recitare Leonardo DiCaprio, farà altrettanto.

 

LEGGI ANCHE: Nine Perfect Strangers, la nuova inquietante serie con Nicole Kidman [TRAILER]

Exit mobile version